La scienza contronatura, ancella del globalcapitalismo

di Sonia Savioli





I mediaservi esultano a comando per l'arrivo prossimo venturo del cibo biosintetico. Come al solito, pubblicizzano e propagandano il sistema del profittodominio e tutti i suoi prodotti; pubblicità a un sistema folle e criminale e alla sua scienza folle e criminale. Siccome la maggior parte degli esseri umani pensanti è oggi preoccupata e angosciata per la distruzione sempre più accelerata dell'ambiente prodotta da tale sistema, cercano di far passare anche questa porcheria come "ecologica" e "sostenibile": "latte sintetico... fonti alternative di cibo più sostenibile".

Riflessione appropriata: sarebbe "sostenibile" anche nutrirsi di rifiuti di plastica; l'ambiente ne avrebbe giovamento. Perché nessuno lo propone?

Per essere ecologici e sostenibili sarebbe bastato eliminare gli allevamenti industriali e tornare a mangiare carne una volta la settimana, evitando così di coltivare centinaia di milioni di ettari per mangime industriale, di produrre e versare sulla terra milioni di tonnellate di fertilizzanti chimici e pesticidi, e facendo sparire così dalla faccia della terra, che ne avrebbe avuto un vantaggio enorme, aziende come Monsanto, Cargill, Pioneer e compagnia brutta.

Il Forum Economico Mondiale, però, già nei suoi progetti pandementi parlava di cibi sintetici, ma la sintesi a cui si riferivano non è più quella chimica, che tanti disastri ha prodotto e produce: adesso c'è la sintesi biologica, che tanti disastri produce e produrrà, e che è il traguardo e l'orizzonte verso cui si precipita, come un asteroide uscito dall'orbita, la scienza del profitto-potere assieme ai suoi padroni, i globalcapitalisti furiosi.

"Latte sintetico... fermentazione di precisione"; cos'è il latte sintetico, in realtà biosintetico? E' un latte, o presunto tale, prodotto da batteri, lieviti o funghi modificati geneticamente.

I dottori Frankestein che dominano la scienza del profittopotere stanno cercando di impadronirsi del nutrimento umano e di farne un monopolio, un mercato esclusivamente nelle mani delle multinazionali. Ci dicono anche, con facce di tolla incomparabili, che sarà migliore del latte vero, perché "senza antibiotici né ormoni": ce lo dicono gli stessi che producono antibiotici e ormoni per gli allevamenti industriali, gli stessi che hanno inventato e sviluppato l'allevamento industriale, questa aberrazione criminale dei tempi moderni.

Gli pseudoscienziati della modifica degli organismi viventi, detta biosintesi o bioingegneria, hanno studiato per far quattrini e per diventare essi stessi globalcapitalisti, dirigenti e padroni di multinazionali. Ce ne sono già otto, di multinazionali che si occupano di produrre il cosiddetto latte biosintetico, e adesso daremo un'occhiata alla più promettente, la Perfect Day, che già vende il proprio intruglio ai produttori di una gamma varia di porcherie inutili a base di finto latte coltivato in laboratorio per il mercato americano (1), dai gelati fino al latte alla fragola proprio per i bambini. Il mercato ha un occhio particolarmente attento ai bambini.

Il capo della masnada è tale Ryan Pandya, giovane rampante che ha studiato alla Tufts University di Boston (università privata di prima classe che ha ricevuto cento milioni di dollari di soldi pubblici USA per "fermare le future pandemie", sicuramente con qualche altro vaccino biotecnoillogico). Come vedete, il partenariato pubblico-privato, tanto auspicato dal Forum Economico Globale, imperversa grazie all'invenzione pandemica. E la giustifica.

Il Pandya aveva già lavorato alla carne biosintetica, poi ha deciso di mettersi in proprio assieme a un altro stregone, pardon, scienziato, Perumal Gandhi. Il Perumal, dopo aver studiato all'università di New York, aver lavorato in un laboratorio biomedico per creare prodotti di sintesi bioillogica per "l'industria medica" (almeno la chiamano col suo nome), essendo ambizioso e con la spintarella di sessanta milioni di dollari di fondi messi nell'impresa da compagnie finanziarie avventuriere (venture finance), si è associato al Pandya et voilà, nasce l'azienda del futuro.

Futuro promettente, pensa il globalcapitalismo, che è particolarmente appassionato nello storpiare e distruggere la vita naturale, e nel creare al suo posto delle mostruosità modificate in laboratorio, credendo così di impadronirsi della vita.

Tanto promettente che tra i dirigenti di Perfect Day, subito dopo i due burattini fondatori, troviamo una torma di affaristi: chi ha lavorato per Google; chi per Glanbia e la finanza in generale; chi per le multinazionali del farmaco; chi per quelle del cibo-spazzatura (dato che vogliono farci credere di essere ecocompatibili e tutti impegnati nella sostenibilità); chi per la gigantesca multinazionale lattiero-casearia Schreiber Dynamix (dato che vogliono farci credere di aver compassione per le povere mucche industrializzate); chi per Cargill, fornitrice di sementi per l'agricoltura industriale, di mangime industriale per gli allevamenti intensivi, di prodotti chimici, di cibo industriale, di carne e polli di allevamento intensivo. (2)

C'è bisogno di commentare?

Ma non è finita qui. Il capitalismo industriale ci crede ciecamente nel mercato del cibo di biosintesi, e i membri del gruppo dirigente di Perfect Day lo testimoniano senza ombra di dubbio. Questi sono i capintesta, i veri dirigenti, e guardate chi e cosa

rappresentano:

Robert A. Iger, detto Bob, è stato il presidente della Walt Disney Corporation per più di 15 anni, ed è colui che l'ha trasformata in un monopolio, acquistando Pixar, Marvel, Lucasfilm, 21th Century Fox, e ha realizzato in Cina i parchi Disneyland (3);

Aftab Mathur dirige una compagnia d'investimenti, ha lavorato per multinazionali della cibernetica transumana e per multinazionali di materiali biosintetici, per multinazionali dei "dati", e insomma per tutto quello, dalla finanza in giù, che il globalcapitalismo ritiene mercato e potere presente e futuro(4); Patric Zhang rappresenta una compagnia cinese d'investimenti "avventurieri", appassionata di biotecnologie e, tra queste, di farmaci che modifichino il DNA (5).

Mi fermo qui, anche se ce ne sono altri, compresi "influenzatori" come Di Caprio, rappresentanti di istituzioni internazionali e tutta la mandria dei servi, funzionari, collaboratori del globalcapitalismo. C'è anche un dirigente della Dow Chemicals, l'industria proprietaria della Union Carbide, responsabile nel 1984 del disastro di Bhopal, perché, per risparmiare, aveva piazzato la sua fabbrica di isocianato di metile in India, nei pressi della città e senza le tecniche e gli strumenti di sicurezza necessari, e che per risparmiare (risparmiano sulle tasse e sulla sicurezza, oltre che sugli stipendi dei dipendenti, se no gli tocca rinunciare al jet privato e al panfilo grande come un transatlantico) causò 25.000 morti e 600.000 danneggiati permanenti e non ha neanche fatto la bonifica dei luoghi. Tanto per la memoria, che andrebbe sempre tenuta in allenamento. (6)

Ma questi signori dicono di produrre cibi biosintetici per il bene dell'umanità.

Il capitalismo globale ha prima tentato di impadronirsi del cibo, non solo attraverso l'accaparramento di terre, ma attraverso la creazione e il brevetto di vegetali geneticamente modificati, però ha scoperto che si trattava di un processo troppo lungo per le sue esigenze. I contadini resistevano: nel sud del mondo lottavano; nei paesi industrializzati si arrabattavano per continuare ad essere contadini, nonostante tutte le imposizioni fiscali e sanitarie inventate apposta per distruggerli: anche loro resistevano, in qualche modo. Inoltre, i consumatori diffidavano di quel cibo, e quei rompiscatole degli ambientalisti si davano da fare in mille modi per contrastarne la coltivazione e la diffusione. Che fare? Con l'aiuto della scienza, il cibo si può inventarlo.

Cibo da biosintesi. Aggeggiando col DNA di microrganismi e storpiandolo, salagadula magicabula, mischiando un frammento di DNA di vacca con il DNA di un lievito, di un batterio, di un fungo, e dandogli da mangiare (cosa?) qualcosa cresce: una coltura di... latte?

Non c'è neanche bisogno di sperimentarlo, questo nuovo intruglio, non è mica un farmaco, e poi ormai non si fa nemmeno la sperimentazione dei farmaci: fatti e venduti. Magari dopo aver succhiato un po' di soldi dagli Stati compiacenti per realizzare la produzione su larga scala del latte di biosintesi.

La biosintesi, detta anche bioingegneria, detta anche "di precisione", è il nostro futuro: medicina di precisione, agricoltura di precisione, fermentazione di precisione. Anche se, a questo punto, c'è da dubitare che possiamo avere un futuro.

Intanto, la sperimentazione non dichiarata di un vaccino di bioingegneria, contenente un mRNA "di precisione" sta provocando un numero incontrollato e incontrollabile di morti in tutto il mondo vaccinato, e nuove malattie incurabili e incomprese dalla scienza. E questo lo ammette senza esitazione una scienza non legata al profitto-potere. C'è una ridondanza di articoli scientifici sul portale ufficiale della sanità USA su malattie varie e morti prodotte dal biosintetico vaccino (7). Ma, si sa, il progresso procede e mai recede. Se no, che progresso sarebbe? E allora, come sono una novità assoluta nella storia dell'umanità tali tecniche di biosintesi, ovvero di modifica del patrimonio genetico degli esseri viventi, così sono una novità assoluta i danni che producono all'organismo.

O forse no: ci sono anche in natura dei veleni letali che producono effetti simili. La differenza è che quei veleni fanno danni molto circoscritti, dato che vengono ingeriti occasionalmente, e molto raramente, per errore, o usati da assassini per uccidere.

"Voi potrete, col tempo, scoprire tutto ciò che c'è da scoprire e, tuttavia, il vostro progresso non sarà che un progressivo allontanarvi dall'umanità. L'abisso tra voi ed essa potrà divenire un giorno così grande, che al vostro grido di gioia per ogni nuova conquista potrebbe rispondere un grido universale di orrore" (Bertolt Brecht Vita di Galileo).


1)https://perfectday.com/made-with-perfect-day/

2)https://perfectday.com/team/

3)https://m4f6w9b2.rocketcdn.me/app/uploads/2022/01/PD-Bio-Iger-1.pdf

4) https://m4f6w9b2.rocketcdn.me/app/uploads/2022/01/PD-Bio-Mathur.pdf

5)ttps://m4f6w9b2.rocketcdn.me/app/uploads/2022/01/PD-Bio-Zhang.pdf

6)https://www.ilpost.it/2018/07/22/disastro-bhopal-decontaminato/

https://www.theatlantic.com/science/archive/2018/07/the-worlds-worst-industrial-disaster-is-still-unfolding/560726/

7)https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34664804/

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1052305722001318

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34365148/

https://www.europarl.europa.eu/doceo/document/P-9-2021-004862_EN.html

https://goodsciencing.com/covid/athletes-suffer-cardiac-arrest-die-after-covid-shot/

https://onlinelibrary.wiley.com/doi/10.1002/ccr3.6017

https://www.cureus.com/articles/110419-catecholamines-are-the-key-trigger-of-covid-19-mrna-vaccine-induced-myocarditis-a-compelling-hypothesis-supported-by-epidemiological-anatomopathological-molecular-and-physiological-findings

https://www.science.org/content/article/suspicions-grow-nanoparticles-pfizer-s-covid-19-vaccine-trigger-rare-allergic-reactions

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/35315602/

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7989152/

https://d197for5662m48.cloudfront.net/documents/publicationstatus/79804/preprint_pdf/52d244d98c8854c760c8630daace9a5f.pdf

https://n.neurology.org/content/98/18_Supplement/3772